Da Cannavacciuolo a Cracco: quanto costa un cenone di Natale o Capodanno nei ristoranti stellati

Cenone di Natale o di Capodanno in un ristorante stellato? Ecco quali sono i prezzi per mangiare da chef come Cracco o Cannavacciuolo.

Trascorrere le feste in modo speciale, con il cenone della Vigilia o il pranzo del giorno di Natale o ancora il cenone di Capodanno per festeggiare il nuovo anno in arrivo può essere bello in un ristorante stellato. 

prezzi e menù dei cenoni di natale e capodanno dei ristoranti stellati
Quanto costa e quali sono i menù per i cenoni delle feste nei ristoranti stellati? – fullmagazine.it

Cucina di alta classe, mise en place raffinata, ospitalità di lusso, location esclusive, sono elementi che sicuramente rendono l’esperienza piacevole ed emozionante, bella ed indimenticabile. Chi sceglie di passare le feste fuori dall’ambiente di casa e rivolgersi a ristoranti di prim’ordine sicuramente mette in conto che la spesa non è certamente esigua.

Le cifre sono stellari anche se in questo ambito ci sono comunque diverse varietà di prezzi, tutti comunque sempre di fascia alta. Scopriamo una panoramica di luoghi e costi in rinomati ristoranti tra i più esclusivi.

Prezzi stellari per cenoni di Natale e Capodanno d’eccezione: luoghi e menù

Al ristorante di Carlo Cracco che si trova all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II nel cuore di Milano il costo del cenone è di 170 euro a persona, bevande escluse, con un menù classicissimo che va dai tortellini in brodo di cappone a quest’ultimo ripieno di castagne per concludere con il panettone mandorlato dopo una serie di antipasti e contorni.

prezzi e menù dei cenoni di natale e capodanno dei ristoranti stellati
Prezzi stellari per trascorrere i cenoni nei ristoranti stellati – fullmagazine.it

Il prezzo sale per Capodanno e arriva a 200 euro tra tartare di gamberi, canapè, astice, tortelli di zucca e risotto, filetto di manzo e l’immancabile cotechino con le lenticchie.

A Villa Crespi, la splendida location sul Lago d’Orta sede del ristorante di chef Antonino Cannavacciuolo, il cenone di Capodanno ha un prezzo più alto. Costa 590 euro a persona, sempre escluse le bevande, e si articola in un ricco menù che prevede ostriche e caviale, scampi di Sicilia con sedano rapa e frutto della passione, linguine ai calamari, riso all’aringa, branzino alla barbabietola, testacoda e dessert a sorpresa.

Stesso range di prezzo per I Bulgari: lo chef Niko Romito nei suoi ristoranti di Milano e Roma fa proposte molto simili. Nella Capitale la degustazione di Capodanno costa 480 euro a persona ed è preceduta da un brunch al prezzo di 150 euro. A Milano si potranno degustare ostriche e champagne, crostatina di patate con battuto di scampi e limone, uovo fritto e caviale, ma anche crocchette di Castelmagno e tartufo d’Alba. Ci sarà spazio anche per granchio reale, zuppa d’astice, e altre raffinatissime specialità.

Nei pressi di Bergamo, nel famoso ristorante Da Vittorio della famiglia Cerea, il costo del cenone è di 300 euro a persona e offre da una sfoglia al salmone affumicato al torcione di fois gras, il tataki di ricciola, ma anche caramelle di triglia, ramen di fassona all’italiana, ravioli del plin alla carbonara e dolci vari tra cui il pan speziato. Poi ci sono i paccheri di mezzanotte e il musetto con le lenticchie, da mangiare proprio appena inizia il nuovo anno.

Impostazioni privacy